Ama Te stessa! E Vivi Relazioni Felici! Il Gruppo di Sostegno

Foto: Paolo Margari - margari.net - ama te stessa Gruppo di counseling e di sostegno

“Ama te stessa! E vivi relazioni felici”

Care amiche, ripartono le iscrizioni al gruppo al femminile AMA TE STESSA! E VIVI RELAZIONI FELICI!

Sapete bene che il lavoro sull’amore di sé è alla base di tutto…. E io lo ribadisco sul blog sino alla noia!

Quanto amate voi stesse? Un sano, forte, radicato amore di voi illumina di gioia la vostra vita di ogni giorno. E nella vita affettiva, vi permette di attrarre partner più sani, equilibrati, disponibili, capaci di amarvi e coccolarvi come meritate.

L’amore per voi stesse vi insegna a fare scelte più sagge, e a dirigervi con sicurezza verso il vostro cammino di felicità.

Continua a leggere

Per Te Che Vuoi Amare ed Essere Felice Per Tutta la Vita…

Se hai paura che l’età cambi la tua sessualità… Clicca qui

Se hai paura di non essere più attraente dopo i 50 anni…Clicca qui

Se hai paura che nella tua coppia venga meno l’amore… Clicca qui

Dopo i 50 anni si apre un nuovo ciclo, in cui sessualità e amore possono regalare grandi gioie e soddisfazioni, soprattutto oggi che la vita media si è allungata.

Continua a leggere

Da Donne che Amano Troppo a Donne che Amano Se Stesse

Accade spesso, al gruppo di sostegno “Ama te stessa! E vivi relazioni felici” che una partecipante che mi chieda “Sono una donna che ama troppo?”

A questa domanda rispondo sempre che non è utile appiccicarsi da sole delle etichette, peggio ancora se lo si fa svalutandosi. Robin Norwood, l’autrice del famosissimo libro “Donne che amano troppo” (Feltrinelli) sostiene che l’amare troppo sia un malattia. Continua a leggere

Mai Più Donne Invisibili

“Donne invisibili”: donne dolci, buone, generose, intelligenti, belle e ricche interiormente, ma quasi trasparenti agli occhi degli altri. Ti riconosci in questa definizione?

Forse sei la ragazza che sta crescendo e ha paura del suo corpo, si infagotta in maglioni informi, tiene i capelli sul viso e nel gruppo di amici fa di tutto per non farsi notare.

O forse sei la donna che accoglie con un sospiro le confidenze amorose delle amiche, sempre corteggiate da mille pretendenti, mentre tu non hai mai niente da raccontare. Del resto gli uomini cui metti gli occhi addosso sembrano non notarti, mentre tu non osi farti avanti. A proposito di uomini: per loro sei la confidente perfetta, la sorella cui raccontare ogni cosa. Peccato che tu non riesca mai a uscire da questo ruolo…

Oppure sei la lavoratrice indefessa, instancabile, su cui tutti fanno affidamento; e allora come mai al momento buono sembra che tu non esista, e c’è sempre qualcun’altra che ti passa avanti per le promozioni, che diventa la cocca del capo?

O ancora sei una donna normale, normalissima: però ti chiedi come mai la gente ti noti così poco, come mai la tua vita sia fatta solo di doveri e saggezza e  non di vitalità, entusiasmo e colpi di testa.

Continua a leggere

Cosa Faresti Per Amore? Anche Rischiare La Depressione? Parte I

Foto di madamepsychosis

Depressione: colpisce due o tre donne per ogni uomo. E’ un dato che fa riflettere, insieme ai risultati delle ricerche che indicano che la solitudine è un fattore di rischio per gli uomini, e il matrimonio invece è un indice di vulnerabilità per le donne…

Continua a leggere

Donne Che Pensano Troppo. Le Soluzioni

Ruminare ogni tanto succede a tutte (e a tutti!). Però, quando il lavorio mentale diventa quotidiano, prolungato, particolarmente triste o rabbioso, è davvero ora di correre ai ripari contro questa abitudine così distruttiva.

Cosa devi fare? Il primo passo è desiderare davvero smettere. Molte persone, quando sono concentrate sulla ruminazione, sono convinte di star facendo qualcosa di importante per la loro vita. “Ora ci penso su sinché non trovo una soluzione…” “Finalmente mi sono tolta gli occhiali rosa. Finalmente guardo in faccia la realtà della mia vita che va a rotoli, del mio matrimonio che è un disastro, dei miei figli che ho rovinato con tutti i miei errori…”

Continua a leggere

Donne che Pensano Troppo. Il Problema

Foto di Stefano Corso - Pensiero

Sei capace di pensare bene, lucidamente e costruttivamente, usando tutte le tue potenzialità creative? O invece tendi a “pensare troppo”, ovvero a rimuginare continuamente e ossessivamente su ansie e problemi, sprecando tempo ed energie, e rovinando la tua serenità?

A molte persone succede: rimangono intrappolate nei circoli viziosi della mente, e rimuginano per ore su qualcosa che le turba: un’espressione del viso del (o della) partner, la parola sgarbata di un conoscente, o le ansie sui figli, perdendosi in un labirinto infinito di sensi di colpa, accuse e frustrazioni.

E’ un’abitudine più diffussa nelle donne, ma accade anche agli uomini, cui consiglio la lettura di questo articolo: le dinamiche e le soluzioni sono pressocché le stesse!

Continua a leggere

Le Donne Oggi Sono Troppo Aggressive? La Parola Agli Uomini

Oggi va di moda dire che le donne sono aggressive e spaventano gli uomini…. Ma è vero? Io credo di no, ma parliamone tutti insieme…

Questo post nasce da una inchiesta che qualche tempo fa mi è stata commissionata da una nota rivista. Poi per vari motivi il taglio dell’articolo da consegnare è cambiato. I risultati dell’inchiesta, però, mi sembrano interessanti, e ve li propongo qui…

Continua a leggere

Cosa Fanno Le Donne Quando Gli Uomini Vanno In Guerra

neneGTanti sono i libri sulle imprese epiche degli uomini sul campo di battaglia. Ma cosa accade a chi resta a casa, e deve crescere i figli, far quadrare il bilancio, e vedersela con i miti della propaganda, la stessa che ha dato vita alla guerra?

Se anche tu odi le guerre, se anche tu hai orrore della retorica che le sostiene, se anche tu mille volte ti sei interrogato, o interrogata, sul costo umano della guerra per chi resta, oltre che per chi parte, ti segnalo un bellissimo libro: La guerra di Nene (Mursia) di Augusto Bianchi Rizzi.

La storia è autobiografica. Siamo nel 1942. La Nene del titolo è la madre del piccolo Giovanni (l’autore stesso), e rimane a casa mentre il padre, Vittorio, alpino e medico-tenente, parte volontario con la divisione Julia per il fronte russo.

Continua a leggere

Pensare un po’ a se stesse non è egoismo. Parte II

Molte persone sono state educate con l’idea che pensare a se stesse sia male, e prodigarsi invece per gli altri sia una cosa giusta e generosa. Ma questo concetto è stato ampiamente sfatato dalla psicologia, che ha dimostrato come le persone che sanno amare se stesse, (e che quindi si prendono cura dei propri bisogni e soddisfano le proprie esigenze) siano in grado di dare anche agli altri un amore non nevrotico e disinteressato.

Dedicarti a te dunque non è egoismo, tutt’altro: è qualcosa che, rendendoti più serena, ti metterà in grado di dare gioia anche a chi ti sta accanto.

Vorresti farti aiutare da una psicoterapia, oppure seguire un corso di yoga o di training autogeno, o regalarti una vacanza, ma pensi che “non valga la pena” di spendere soldi e tempo per te stessa?

Continua a leggere

Pensare un po’ a se stesse non è egoismo. Parte I

Foto di Fardazza/cristinella http://www.flickr.com/photos/fardazza/

Foto di Fardazza/cristinella http://www.flickr.com/photos/fardazza/

Pensare a se stesse? Per molte persone, e soprattutto per le donne, è un’arte difficile. Dovrebbe essere naturale prendersi cura di sé e dei propri bisogni, darsi da fare per soddisfare le proprie esigenze… Eppure spesso molti condizionamenti ce lo impediscono. Un articolo dedicato alle donne, ma utile anche per gli uomini che vogliano capire meglio la propria compagna

Non è facile ritagliarsi del tempo e delle energie per sé stesse, per donne che spesso sono contemporaneamente mogli, madri, lavoratrici o professioniste… Una donna nel pieno della sua vita è presa da mille cose.

Eppure spesso si esagera. Ci si carica di impegni che non sono sempre così necessari. Ci si dimentica di delegare. Si affronta tutto e subito, come se la vita non avesse un domani, dimenticando le proprie priorità e perdendo di vista le proprie esigenze profonde.

Continua a leggere