Quando lui non telefona. E lei nemmeno…

Foto di Smeerch

Foto di Smeerch

Certe volte giocare a braccio di ferro nella coppia è proprio distruttivo… L’unico risultato è perdere preziosi momenti di felicità

“Mi telefoni o no? Mi telefoni o no? Io non chiamo per prima…” Non ricordo chi cantava queste parole (Forse la Nannini… mi aiutate a rinfrescarmi la memoria?)

Non parliamo dei tempi del corteggiamento, in cui la tradizione vuole che sia lui a chiamare (e tornerò su questo in altri post). Qui ci si riferisce a coppie già formate, che interrrompono la comunicazione dopo una lite.

Continua a leggere

Fare la pace a letto: opportunità o rischio per la coppia?

Foro di David Zellaby http://www.flickr.com/people/toymaster/

Foro di David Zellaby http://www.flickr.com/people/toymaster/

Fare l’amore per fare la pace? Chi sceglie questa strategia (più spesso gli uomini) si sente romantico, passionale, sensuale. Chi la rifiuta (in genere le donne) rischia di essere accusato di freddezza, eccessivo controllo, o di “voler sempre spaccare il capello in quattro”. Chi ha ragione? Forse la soluzione sta nel mezzo…

Un bisticcio tra innamorati, lo screzio di un momento. Oppure una scenata, più o meno motivata, di gelosia. O ancora uno scontro serio, su un problema importante. Sono tante e diverse le occasioni in cui i due partner possono trovarsi a litigare.

“Se la lite è su un argomento di nessun peso, se entrambi avvertono chiaramente che si è trattato solo di una nuvola di passaggio, fare la pace a letto può essere un’ottima idea. Ci si affida al linguaggio del corpo, e allora saranno le carezze, i baci a portare il messaggio: ‘non volevo, perdonami’. E non c’è bisogno di altro” spiega Giuliana Proietti, psicoterapeuta ad Ancona e direttrice del sito www.psicolinea.it.

Continua a leggere