Alcol e donne

IL 30-40% delle persone che frequentano AA è di sesso femminile. Ma chi sono queste donne? Il profilo dell’alcolista sta cambiando, dicono ad AA.

In passato erano il più delle volte casalinghe, che bevevano in casa, lontano da occhi indiscreti, affogando nell’alcol la disperazione per la solitudine, o per un matrimonio mal riuscito. Oggi sono sempre più spesso donne giovani, professioniste: iniziano a bere un aperitivo in più con gli amici, un bicchiere di troppo a una cena di lavoro: si accorgono magari che l’alcol dà una (momentanea e illusoria) sicurezza. Dati certi è impossibile averli, ma l’impressione è che lo stress lavorativo, la competizione per emergere, il bisogno di essere sempre all’altezza giochino un ruolo non indifferente. Il bicchiere dà la spinta, ma poi diventa una trappola.

Continua a leggere