A Scuola di Seduzione – Per Lei

Foto di Giovanni - http://www.flickr.com/photos/cagiflickr/2963657525/

Foto di Giovanni - http://www.flickr.com/photos/cagiflickr/2963657525/

Vorresti essere una grande seduttrice, una di quelle donne che sprigionano fascino a ogni passo, e che fanno strage di cuori a ogni festa cui partecipano?

Migliorare le tue chances in questo senso non è difficile. Basta un po’ d’attenzione al corpo, al portamento, agli abiti, qualche piccolissima strategia e soprattutto tanta voglia di piacere!

Sii te stessa

Il primo consiglio, e il più importante: sii te stessa. Non copiare spudoratamente i modi di una data attrice, non imitare il look dell’amica che ha successo, non cercare di assomigliare a quella presentatrice TV… Anche se ci riuscissi perfettamente, ci sarebbe comunque in te qualcosa di artefatto e di falso. Tutti gli psicologi concordano: le persone sono tanto più seducenti quanto più riescono a esprimere se stesse, in modo diretto, spensierato, persino un po’ infantile.
Continua a leggere

Meditazione per il riequilibrio dei Chakra

Trova una posizione comoda, in cui la colonna vertebrale sia eretta. Chiudi gli occhi e fai tre profondi respiri, portando l’attenzione sull’aria che entra, fresca, dalle narici, ed esce riscaldata. Rilassati il più possibile.

Poi dirigi l’attenzione al perineo, e immagina che quel punto si trovi al centro di una sfera di colore rosso, luminoso e brillante. Se hai l’impressione di avere difficoltà a visualizzare il colore, rilassati, accetta la difficoltà, nota se al posto del rosso emerge un altro colore, e con calma riprova. Senti il corpo che si rilassa all’interno della sfera rossa.
Porta poi la tua attenzione all’altezza del 2° chakra, tre dita sotto l’ombelico. Immaginalo avvolto da una sfera di luce arancione. Nota le eventuali difficoltà, eventuali altri colori che turbino l’uniformità della luce (questa osservazione sarà ripetuta per ogni chakra) e rilassa la parte. Senza sforzo, riporta ogni volta la tua attenzione all’idea di vedere la sfera di un bell’arancione.

Procedi con il terzo chakra: il tuo plesso solare è avvolto da una sfera di luce gialla, brillante, trasparente, luminosa. Goditi il colore, rilassa il corpo, lasciati andare.

Quarto chakra: il tuo cuore è al centro di una sfera di luce verde smeraldo. Sentila mentre ti avvolge, rilassa il petto, e lasciati andare.

Quinto chakra: visualizza una sfera di luce azzurro brillante intorno alla tua gola. Goditi il colre, rilassati e lasciati andare.

Sesto chakra: una sfera di luce indaco avvolge il punto tra le sopracciglia, sede del chakra. Goditi il colore, rilassati e lasciati andare.

Settimo chakra: una sfera di luce viola è intorno al tuo chakra della corona. Goditi il colore, rilassati, lasciati andare.

Concludi immaginando una doccia di luce bianca e brillante che purifica il tuo corpo, portando via tensioni, blocchi, problemi. Fai ancora qualche respiro riprendendo con calma il contatto con la realtà, e riapri gli occhi.

Questo articolo fa parte di una serie: Gli altri articoli della serie sono:

Chakra: centri di energia

Il Primo Chakra – Il Chakra delle Radici

Il Secondo Chakra – Il Chakra delle Emozioni

Il Terzo Chakra – Il Chakra della Volontà

Il Quarto Chakra – Il Chakra del Cuore

Il Quinto Chakra – Il Chakra della Creatività e della Comunicazione

Il Sesto Chakra – Il Chakra del Terzo Occhio e della Visione

Il Settimo Chakra – Il Chakra della Corona

Il Settimo Chakra – Il Chakra della Corona

Foto di Manuel - Nexus. http://www.flickr.com/photos/nexus_6/

Foto di Manuel - Nexus. http://www.flickr.com/photos/nexus_6/

Nome sanscrito: Sahasrara

Significato: Millefoglie

Localizzazione: Sommità della testa

Elemento: Pensiero

Funzione: Beatitudine

Stato interiore: Connessione

Demone: Attaccamento

Ghiandola: Pituitaria

Parti del corpo/sistemi: Sistema nervoso, testa, cervello

Senso: Empatia

Colore: Dal violetto al bianco

Pianeti: Urano

Pietre preziose: Ametista, diamante

Verbo corrispondente: Io so

Il 7° chakra si chiama Chakra della Corona o Sahasrara, che significa Millefoglie: è infatti visto dagli orientali come il loto dai mille petali, il fiore ultimo e bellissimo della coscienza illuminata. Rappresenta la parte più intima, il vero nucleo di ciò che siamo: l’Anima. E’ la parte di noi che è sempre stata e sempre sarà, l’essenza che trascende il corpo fisico.

E’ collegato alle parti della nostra coscienza che riguardano la percezione dell’unità e della separazione. Nei momenti di maggiore illuminazione e comprensione, abbiamo l’intuizione di una connessione profondissima tra noi e gli altri, come se fossimo tutti la stessa persona. E’ una sensazione ben diversa dalla separazione (a volta anche ostile) che sentiamo di solito.

Continua a leggere

Il Quinto Chakra – Il Chakra della Creatività e della Comunicazione

Nome sanscrito: Visuddha

Significato: Purificazione

Localizzazione: Gola

Elemento: Suono

Funzione: Comunicazione, creatività

Stato interiore: Sintesi delle idee in simboli

Orientamento dell’essere: Espressione di sé

Demone: Bugie

Ghiandola: Tiroide

Plesso nervoso: Cervicale

Parti del corpo/sistemi: Metabolismo, gola, collo, spalle, braccia, mani

Senso: Udito

Colore: Azzurro brillante

Pianeti: Mercurio

Pietre preziose: Turchese, acquamarina, celestina

Verbo corrispondente: Io parlo e sono ascoltato

Questo chakra si chiama Visuddha, che vuol dire purificazione. E’ situato nella zona della gola, e governa il regno dell’espressione di noi stessi, dunque della comunicazione e della creatività.

Cosa vuol dire esprimere se stessi? Si parte dal livello più immediato – come quando a tavola chiediamo a qualcuno di passarci il sale – sino ad arrivare a livelli molto più profondi, in cui esprimiamo quello che davvero abbiamo dentro. Infatti ci sono persone che parlano in continuazione, ma non comunicano in realtà nulla; altre invece sono capaci di esternare una verità profondissima, magari con poche parole oppure con un gesto, un movimento, o ancora tramite il linguaggio dell’arte, con un disegno, un dipinto, una poesia, una danza e così via.

Continua a leggere

Il Quarto Chakra – Il Chakra del Cuore

Foto di Tearsandrain - http://www.flickr.com/photos/tearsandrain/

Foto di Tearsandrain - http://www.flickr.com/photos/tearsandrain/

Nome sanscrito: Anahata

Significato: Non colpito

Localizzazione: Al centro del petto

Elemento: Aria

Funzione: Amore

Orientamento dell’essere: relazionarci con chi ci è più vicino al cuore

Demone: Dolore

Plesso nervoso: Cardiaco

Ghiandola: Timo

Parti del corpo/sistemi: Sistema immunitario, sistema circolatorio (cuore e vasi sanguigni), sistema respiratorio (bronchi e polmoni), braccia, mani

Senso: Tatto

Colori: Verde smeraldo

Pianeti: Venere

Pietre preziose: Smeraldo, tormalina, giada

Verbo corrispondente: Io amo

Il quarto chakra si chiama Anahata, che significa “non colpito, fresco e pulito”: ed è esattamente così che si presenta l’amore, una volta dimenticate le ferite e dissolti gli schemi negativi che ci ancorano al passato.

Questo chakra, localizzato all’altezza del cuore, è collegato all’aspetto della relazione con le persone che ci sono care: il partner, i genitori, i fratelli e le sorelle, i figli, gli amici.

Continua a leggere

Il Terzo Chakra – Il Chakra della Volontà

Nome sanscrito: Manipura

Significato: Gemma rilucente

Localizzazione: Plesso solare

Elemento: Fuoco

Funzione: Volontà, potere

Orientamento dell’essere: libertà di essere se stesso, di agire il proprio potere

Demone: Vergogna

Ghiandole: Pancreas

Parti del corpo/sistemi: Sistema muscolare, digerente. Ma anche gli occhi, che sono gli organi della vista, e il viso, che è ciò che mostriamo al mondo.

Senso: Vista

Colore: Giallo

Pianeti: Sole e Marte

Pietre preziose: Ambra, topazio, quarzo citrino

Verbo corrispondente: Io posso

Questo chakra si chiama Manipura, che significa Gemma Splendente. E’ localizzato nella parte del torace sottostante al diaframma, detta anche Plesso Solare. Ha a che fare con le parti della coscienza che riguardano la libertà di essere noi stessi, e la capacità di esercitare il nostro potere. (In senso positivo, si parla di potere personale, ciò che ci fa essere pienamente noi stessi, e non dello sforzo di dominare e sottomettere gli altri. Si parla di “potere di… (fare, essere ecc)” e non di “potere su… (qualcuno)”

Continua a leggere

Il Secondo Chakra – Il Chakra delle Emozioni

Nome sanscrito: Svadhisthana

Significato: Dolcezza

Localizzazione: Centro dell’addome

Elemento: Acqua

Funzione: Desiderio, piacere, sessualità, procreazione

Stato interiore: Emozioni

Orientamento dell’essere: Autogratificazione

Demone: Senso di colpa

Plesso nervoso: lombare

Ghiandole: Ovaie, testicoli

Parti del corpo/sistemi: Sistema di riproduzione, organi sessuali, sistema d’assimilazione, lingua

Senso: Gusto

Colore: Arancione

Pianeti: Luna

Pietre preziose: Corniola, lunaria, corallo

Verbo corrispondente: Io sento

Questo chakra si trova sull’addome, circa tre dita al di sotto dell’ombelico. Ha un nome, Svadhisthana, che significa dolcezza. E’ associato con le parti della coscienza relative all’area del piacere, della sessualità, della capacità e della volontà di generare, delle emozioni, del rapporto con il cibo. Continua a leggere

Il Primo Chakra – Il Chakra delle Radici

Nome sanscrito: Muladhara

Significato: Radice, sostegno

Localizzazione: Perineo (la zona tra l’ano e gli organi sessuali)

Elemento: Terra

Funzione psicologica: Sopravvivenza

Plesso nervoso: Sacrale

Orientamento dell’essere: Autoconservazione

Demone: Paura

Ghiandole endocrine: Surrenali

Parti del corpo/sistemi: sistema scheletrico, sistemi di eliminazione (reni, vescica, ultimo tratto dell’intestino, pelle nella funzione di traspirazione), sistema linfatico. E poi denti, gambe, ginocchia, caviglie, piedi.

Senso: Olfatto

Colore: Rosso

Pianeti: Terra, Saturno

Pietre preziose: Rubino, ematite, granato

Verbo corrispondente: Io ho

Non a caso è chiamato il “chakra della radice”: Muladhara è alla base dell’intero sistema. E’ connesso all’elemento Terra, a tutte le cose solide esistenti, al nostro corpo, alla salute, all’esistenza materiale, alla ricchezza.

Dunque la coscienza, in questo chakra, è principalmente connessa alla sopravvivenza fisica, alla sensazione di essere al sicuro, alla fiducia. Il chakra rosso riflette anche la relazione con la madre.
Continua a leggere

Chakra: centri di energia

Foto di Marianna - http://www.flickr.com/photos/greekchickie/

Foto di Marianna - http://www.flickr.com/photos/greekchickie/

Chakra: è una parola sanscrita che significa vortice o ruota. Viene usata nella tradizione orientale per denominare i centri di energia presenti sul nostro corpo.

Questi centri sono tantissimi: sette di essi, però, sono considerati i principali: il Chakra Rosso o della Radice, il Chakra Arancione, il Chakra Giallo o del Plesso Solare, il Chakra Verde o Chakra del Cuore, il Chakra Blu o Chakra della Gola, il Chakra Indaco, il Chakra Violetto o Chakra della Corona.

I chakra sono legati alla dottrina dello yoga. Grazie alla fisiologia moderna, però, l’intuizione della tradizione orientale viene riconfermata: questi sette centri corrispondono ai sette principali plessi nervosi che fuoriescono dalla spina dorsale.

Continua a leggere