Segnali di seduzione

Lui e lei. Si incontrano, si guardano, si piacciono. Scatta la scintilla, e molte volte non ha bisogno di parole

Spesso, quando si arriva al momento delle presentazioni, un uomo e una donna che si piacciono si sono già comunicati, in qualche modo, che qualcosa c’è: un’attrazione, una curiosità, una corrente di energia erotica. E anche durante le prime fasi del corteggiamento, non è il linguaggio verbale a fare da padrone, ma quello, sottile e inequivocabile, del corpo.

E’ come un codice, composto da una serie di segni, i “segnali sessuali”: atteggiamenti, movimenti, posture, sguardi, e così via.
L’insieme di questi gesti dà origine a una sorta di danza seduttiva: ci rende più visibili e attraenti, comunica la nostra disponibilità e un attimo dopo, maliziosamente, la mette in forse, sino a risvegliare l’interesse dell’altra persona, la sua risposta. E a questo punto molte cose possono accadere…

Continua a leggere

Le donne e la seduzione

d come donna. Sara Meloni (http://www.flickr.com/people/szarah/)
foto di Sara Meloni (http://www.flickr.com/people/szarah/)

Le vere seduttrici non sono le donne fatali, o quelle ossessionate della conquista a tutti i costi, ma le persone che manifestano se stesse in modo tanto autentico, e insieme piacevole e accattivante, da colpire chi sta loro accanto.

Molte donne hanno paura della propria seduttività. Questo è un dato comune quando si è adolescenti: allora si cammina con le spalle curve per nascondere il seno, si sceglie un abbigliamento unisex per non sottolineare le forme, si adottano comportamenti camerateschi o mascolini.

Continua a leggere