Le Testimonianze sui Gruppi di Sostegno “Ama Te Stessa! E Vivi Relazioni Felici”

gruppi di sostegno

Foto di Jean-Francois Bauche – Jeff Bauche

Care amiche, ho chiesto alle donne che vengono ai miei gruppi di sostegno di scrivere qualche riga sulla loro esperienza, e sono davvero commossa dalle testimonianze che sono arrivate. Le condivido con voi… Sono tutte autentiche, tranne i nomi di battesimo, cambiati per rispettare la privacy.

Ma prima voglio dare anche io la mia testimonianza su questo lavoro.

Emma Chiaia

“Mi sento privilegiata a fare questo lavoro. Le parole non possono pienamente esprimere il mio felice stupore di fronte alla bellezza delle donne che chiedono il mio aiuto. Arrivano da me spesso contratte, spaventate, irrisolte, e sempre, sempre troppo critiche verso se stesse. Credono di sbagliare, di non essere abbastanza, credono di doversi giudicare severamente. Ma non appena si rilassano, in un ambiente protetto e accogliente, emerge in ognuna di loro una luce meravigliosa. Assistere a questo sbocciare, al percorso felice con cui ognuna riconosce il proprio valore e i propri talenti è uno spettacolo meraviglioso e commovente. Chi viene ai miei gruppi può ben raccontare quante volte mi veda con gli occhi un po’ lucidi dall’emozione!

Le donne che vengono da me sono meravigliose, tutte: in gamba, profonde, intelligenti, creative, generose, amorevoli. Desidero qui dire quanto mi senta onorata che queste donne abbiano scelto me come loro guida, per un breve o lungo percorso. Da ognuna di loro ho imparato moltissimo. Sono grata a ognuna di loro per aver contribuito al gruppo (e alla mia stessa esperienza) con la loro unica energia.

E poi c’è la magia del gruppo: mi incanto ogni volta nel vedere quanto l’essere insieme sia di sostegno e aiuto, e renda facili dei passaggi di crescita che prima sembravano quasi impossibili.

C’è, nel mio studio, una grande pianta rigogliosa, che molte ammirano. Scherzando, ma non troppo, dico che quella pianta è così bella perché nutrita da tutta l’energia d’amore che circola nella stanza.

E dunque, a tutte, grazie, grazie, grazie!

Ricordo inoltre a chi volesse partecipare al gruppo che può venire per un incontro gratuito di prova contattandoni all’indirizzo e.chiaia@tiscalinet.it

E ora la parola alle partecipanti!

Le testimonianze sui gruppi di sostegno

Sabina, 21 anni

“Ho trovato Emma perché stavo cercando su Internet qualcosa che potesse aiutare una mia amica: ero così scollegata da me stessa che neanche mi veniva in mente di cercare qualcosa per me, che eppure ne avevo tanto bisogno. Poi alla fine l’amica non ha più voluto, ma ormai la cosa mi aveva talmente incuriosito che ho voluto provarlo io perché in fondo, mi sono finalmente detta, pure io ne avrei avuto bisogno.
Questo è successo lo scorso giugno, poco più di 6 mesi fa, e mi sembra stranissimo che sia passato così poco tempo perché ormai non riesco a immaginare più la mia vita senza andare al gruppo!

Per me il lunedì sera è un punto fisso, è un appuntamento che mi dà un sacco di speranza ed energia positiva, da quando l’ho iniziato sento che il mio modo di vedere le cose è cambiato, soprattutto il modo in cui vedo me stessa. A giugno mi sembrava assurdo potermi dire che mi amavo, ora ho capito che non posso andare da nessuna parte se non mi amo e non mi tratto come la persona più preziosa che esista al mondo!
Emma è semplicemente fantastica e quello che mi lascia sempre meravigliata è come, qualunque cosa le racconti, anche la più incasinata o imbarazzante, lei riesca sempre a trarne qualcosa di positivo e a rassicurarti.
Era la prima volta che provavo a lavorare in gruppo, e un po’ questa cosa mi spaventava, ma alla fine mi sono trovata benissimo: nel gruppo si instaura un legame molto speciale e unico tra le partecipanti, in cui si ritrova sempre un pezzettino di sé, e dalle cui storie (e dai commenti di Emma) c’è sempre qualcosa da imparare.
È un’esperienza che cambia la vita e che consiglio di cuore a tutti!”

Amanda, 44 anni

Consiglio vivamente a chiunque di avvalersi dell’aiuto della Dott.ssa Chiaia, partecipando ai suoi incontri di gruppo o privilegiando la sessione individuale per chi preferisse parlare di sè in modo più “raccolto”.
Ho partecipato per mesi ai suoi incontri e mi sono presto innamorata di questa esperienza.
Innanzitutto per la possibilità di essere ascoltata e ricevere i giusti consigli da Emma: professionista seria e preparata che esercita il suo ruolo con tutta l’anima.
Poi sono stata conquistata dal cuore e dal coraggio delle compagne di gruppo con le quali si crea presto un rapporto intimo e speciale che mi gratifica molto e che spesso continua anche fuori dall’orario degli incontri.
Infine ma non ultimo, ho avuto modo di conoscere la persona più integra, comunicativa e professionale che conosca: Emma Chiaia, che con il suo prezioso counselling mi ha aiutata molto ed immediatamente a capire ed accettare di più tanto me stessa quanto il mondo che mi circonda.
Per tutto quello che è e che ha da trasmettere, io la chiamo “Immensa Emma”: infatti la ritengo non solo la mia counselor, ma anche un modello di vita, una persona cui mi piacerebbe con il tempo assomigliare. E’ una professionista di grande serietà che non esercita la sua attività come un “mestiere” ma come un vero e proprio stile di vita che applica anche a sè stessa, aiutandoci a crescere non solo in quanto counselor di un gruppo ma anche come nostra “madre spirituale”.
Consiglio a tutti di conoscerla ed affidarsi a lei: se avete un dubbio, un problema, un pensiero o anche solo una domanda non esitate: fidatevi di Emma e lei saprà guidarvi.”

Cristina, 34 anni

“Ho sempre pensato che fosse normale soffrire per amore, e non mi preoccupavo di dare più amore di quanto ne ricevessi. Per questo motivo non ho vissuto amori sani e sereni che invece tutte noi meritiamo. Partecipare al gruppo mi sta facendo imparare ad avere più rispetto e amore per me stessa, trovando il sollievo di essere ascoltata e capita senza venire giudicata. Posso solo dire grazie. ”

Ilaria, 39 anni

“Come e perche’ l’esperienza con Emma mi ha aiutato? Grazie alla sua sensiblita’, cordialita’, buonumore e discrezione, ho visto Emma sempre affrontare, sia con me che con le altre partecipanti, situazioni anche molto delicate, senza farci mai sentire il peso della nostra decisione di stare male, ma piuttosto riusciva a farci sentire gioiose di avere  l’opportunita’ di scegliere cosa fare e quindi di voler essere felici. Basta soffrire!

Il “cosa fare” viene dopo, incontro dopo incontro, quando ci sentiamo pronte ad agire nella nostra vita in maniera costruttiva senza sentirci piu’ a disagio.

E’ stato stupefacente accorgermi quanto aiuti sentire le altre partecipanti: in ogni loro storia  riconoscevo un pezzo di puzzle della mia situazione, riconoscendomi in essa, aiutandomi a vedere meglio cosa e come stavo vivendo, con un’altra prospettiva, piu’ desiderosa di volere bene a me prima di tutto. Che bello voler essere felici e stare bene!

Ritengo che la preparazione di Emma e gli strumenti che usa siano mirati e garantiti a far stare bene le persone che capiscono che qualcosa non va e bisogna intervenire.”

Angela 37 anni

“Ho 37 anni. In seguito ad alcuni eventi drammatici -primo tra tutti una dolorosissima separazione- mi sono trovata ad un punto morto. Un punto in cui la vita mi ha costretta ad osservare crudelmente il precipitato di tutto ciò che mi è accaduto fino a oggi. Quel che si chiama destino e che a volte ‘si fa’ nell’inconsapevolezza, con nostro tacito assenso. Ma arriva quel punto dove non puoi più barare, nè rimandare a domani; una sorta di vuoto dove non è più possibile trovare qualcuno o qualcosa dietro cui nascondersi. Ci sono solo io, con i miei fallimenti, io bambina forse male amata, io donna un po’ stramba, andata avanti come capitava, io persona tutto sommato ancora sconosciuta a me stessa. Ora non posso davvero più evitare di guardarmi, dentro e fuori, con sincerità.
Il primo passo che mi ha spinto a chiedere l’aiuto di questo gruppo è stata l’improvvisa, lucida presa di coscienza di avere un “problema” piuttosto specifico riguardante in grandissima parte la mia scarsa autostima, l’insicurezza profonda che purtroppo è parte fondante della mia personalità e che muove, in un modo che in passato mai avrei creduto tanto determinante, le mie azioni, i miei rapporti con gli altri, in definitiva plasmando cosi un destino di insuccessi e dolore. Ammetterlo mi è costato moltissimo in termini di tempo, fatica, sincerità, responsabilità e lacrime.
Credo moltissimo nel confronto, nell’auto mutuo aiuto come strategia per risolvere le difficoltà. Sono convinta che i miei problemi siano in parte sociali, condivisibili da molte altre donne che vivono il mio tempo e forse, i miei drammi. Mi sento solidale e collegata a livello profondo con loro, per questo l’idea del gruppo seguito da Emma mi ha da subito trovato entusiasta, e, anche se non lo frequento da molto tempo (anzi io sono una tra le ultime arrivate) il solo pensiero che appartengo a questa ‘realtà di evoluzione collettiva’ è già per me molto potente, e mi infonde speranza. Sono già migliorata. Il quaderno che porto appresso mi ricorda ogni giorno cosa sto facendo, chi voglio essere, il percorso di crescita che ho finalmente scelto di seguire. La strada davanti è lunga; ma da sola no, non me la sento più; ho troppo bisogno di capire, di lavorarci, adesso, finalmente. Di uscire dal mio guscio, anche, dalle mie errate convinzioni, rimettendo tutto in discussione. La mia vita è una cosa troppo seria per permettermi di trascinarla ulteriormente a stento qua e là nel buio e in quel vuoto dove alla fine, sono rimasta da sola.”

Kathy, 47 anni

CHE BELLO!!
Ecco cosa mi viene spontaneo dire quando penso agli incontri con Emma!
Stavo male, ero confusa, dipendente da relazioni che mi facevano soffrire…cercavo una bussola che in qualche modo mi indicasse la luce che illuminasse i miei confusi pensieri…che mettesse al giusto posto i miei disordini interiori, che desse voce e forza ai miei desideri di donna che VUOLE essere felice
“AMA TE STESSA E VIVI RELAZIONI FELICI” ecco quello che volevo: poter condividere in un gruppo di altre splendide donne GUIDATE da una donna speciale!!!!!!

Ho risolto completamente i miei problemi??.. No, ma sono in cammino!
Sto meglio? Si molto!!
Ho una guida, ho una diversa chiave di lettura dei miei pensieri e quindi agisco diversamente, riesco a dire dei si e dei no che non mi fanno più stare male…con meno conseguenze negative…è un percorso, è un gruppo di donne BELLE DENTRO, forti, che insieme e con Emma hanno un immenso desiderio di risplendere di luce vera, libera e autentica per vivere una vita sana, equilibrata e felice!!!!

Grazie!!!!

 

 

 

 

One thought on “Le Testimonianze sui Gruppi di Sostegno “Ama Te Stessa! E Vivi Relazioni Felici”

  1. Pingback: Incontro Gratuito “Ama Te Stessa E Vivi Relazioni Felici!” | VitaFelice

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *