Il Quarto Chakra – Il Chakra del Cuore

Foto di Tearsandrain - http://www.flickr.com/photos/tearsandrain/

Foto di Tearsandrain - http://www.flickr.com/photos/tearsandrain/

Nome sanscrito: Anahata

Significato: Non colpito

Localizzazione: Al centro del petto

Elemento: Aria

Funzione: Amore

Orientamento dell’essere: relazionarci con chi ci è più vicino al cuore

Demone: Dolore

Plesso nervoso: Cardiaco

Ghiandola: Timo

Parti del corpo/sistemi: Sistema immunitario, sistema circolatorio (cuore e vasi sanguigni), sistema respiratorio (bronchi e polmoni), braccia, mani

Senso: Tatto

Colori: Verde smeraldo

Pianeti: Venere

Pietre preziose: Smeraldo, tormalina, giada

Verbo corrispondente: Io amo

Il quarto chakra si chiama Anahata, che significa “non colpito, fresco e pulito”: ed è esattamente così che si presenta l’amore, una volta dimenticate le ferite e dissolti gli schemi negativi che ci ancorano al passato.

Questo chakra, localizzato all’altezza del cuore, è collegato all’aspetto della relazione con le persone che ci sono care: il partner, i genitori, i fratelli e le sorelle, i figli, gli amici.

Indica anche la nostra percezione dell’amore: ci sentiamo amati? Ci sentiamo in grado di dare amore agli altri? Il chakra del cuore parla dell’amore senza condizioni (o almeno di qualcosa che si avvicini a questo concetto ideale). Dunque non è il sentimento per il quale chiediamo agli altri di cambiare, o con cui magari manipoliamo un partner o lo imprigioniamo con la scusa della gelosia…

Questo amore incondizionato non è riservato al partner, ma può essere esteso a tutti, e anche al mondo intorno a noi, agli animali, alle piante, e persino alle cose. E per essere sano deve includere anche l’amore per noi stessi!


Il quarto chakra è collegato all’elemento Aria: pertanto, chi accusa difficoltà di respirazione, secondo la visione psicosomatica sta manifestando una difficoltà nel dare o ricevere l’amore.

Per un 4° chakra equilibrato

Inizia con la tua riflessione cosciente: come vedi la tua vita? Piena d’amore e scambi generosi? Che importanza hanno per te i rapporti affettivi? Ti senti degna di ricevere e dare amore?

– Le difficoltà più radicate in quest’area (come la sensazione di non meritare amore) possono richiedere l’aiuto di una persona esperta. Tuttavia anche solo la decisone di dedicare più attenzione alle relazioni, di superare la rassegnazione e la paura che ti portano a rinchiuderti, possono aiutarti molto.

L’esercizio più semplice: l’abbraccio! Abbraccia più persone che puoi, ogni giorno, con calore. Quando lo fai, immagina una sfera del colore dello smeraldo al centro del tuo petto, poi immaginane una uguale al centro del petto di chi stai abbracciando. Ora senti l’amore che provi per quella persona: visualizzalo come una luce verde che si espande dal tuo petto e crea come un ponte con la sfera del petto di chi stai stringendo.

Respira “ascoltando” il tuo cuore, prestando attenzione alle sensazioni che ti arrivano da quest’organo. Oppure prova a dargli voce: se potesse parlare, cosa ti direbbe? Segna le sue “parole” su un quaderno, potresti avere intuizioni preziose.

Posizione yoga

Tadasana: La montagna sacra (Variante semplice)

In posizione eretta, piedi paralleli, mani giunte. Inspirando, fai un ampio cerchio con le mani, e poi espirando ricongiungile al di sopra della testa. Inspirando fletti il corpo un po’ all’indietro (la parte del bacino deve essere ben salda). Senti la zona del cuore aprirsi e accogliere il respiro, e ripeti il mantra Yam.

Questo articolo fa parte di una serie. Gli altri articoli della serie sono

Chakra: centri di energia

Il Primo Chakra – Il Chakra delle Radici

Il Secondo Chakra – Il Chakra delle Emozioni

Il Terzo Chakra – Il Chakra della Volontà

Il Quarto Chakra – Il Chakra del Cuore

Il Quinto Chakra – Il Chakra della Creatività e della Comunicazione

Il Sesto Chakra – Il Chakra del Terzo Occhio e della Visione

Il Settimo Chakra – Il Chakra della Corona

Meditazione per il riequilibrio dei Chakra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *