Il programma dei Dodici Passi: ottavo, nono, decimo, undicesimo e dodicesimo. L’ammenda e il recupero

Continuiamo con l’analisi del programma dei Dodici Passi

8 ) Abbiamo fatto un elenco di tutte le persone che abbiamo leso e abbiamo deciso di fare ammenda verso tutte loro.

Non basta fare un inventario dei difetti e riconoscerli: bisogna trovare la volontà di rimediare al male fatto in passato, per poter andare verso il futuro più leggeri, liberi da rimorsi, con la voglia di ricostruire dei rapporti umani davvero limpidi.
Occorre stilare una lista delle persone che si sono danneggiate: non solo con le bevute (scenate in preda all’alcol, eventuali violenze fisiche o psicologiche), ma anche con gli sbalzi d’umore, le paure, l’egocentrismo e così via. E’ necessaria un’analisi a ritroso della propria vita, con ammissioni talvolta anche difficili, ma che sono la premessa indispensabile per poter mutare davvero il modo di relazionarsi al prossimo.

9) Abbiamo fatto direttamente ammenda verso tali persone, laddove possibile, tranne quando, così facendo, avremmo potuto recare danno a loro oppure ad altri.

Non sempre si possono porgere scuse dirette, con una lettera o visita: in qualche caso questo farebbe del male al prossimo. Ma è importante avere la volontà sincera di scusarsi e fare chiarezza sul passato tutte le volte che è possibile.
Ed è anche necessario imparare a perdonare gli altri, a diventare aperti, indulgenti e tolleranti: così, il loro comportamento non sarà più una provocazione, cui rispondere con una bevuta.

10) Abbiamo continuato a fare l’inventario personale e, quando ci siamo trovati in torto, l’abbiamo subito ammesso

Si continua a lavorare sul proprio benessere emotivo, e a crescere spiritualmente giorno per giorno, analizzando le motivazioni degli atteggiamenti negativi che ancora permangono e correggendosi a poco a poco.
E’ un lavoro spesso non facile né breve, ma che consente un progressivo cambiamento interiore, con la rottura dei condizionamenti che portavano a bere. Più si riesce a cambiare facendo propri i princìpi del Programma, minori sono i rischi di ricadere. E’ un processo graduale i cui frutti, però, si cominciano a intravedere presto e i cui margini di miglioramento per ognuno sono pressoché infiniti.

11) Abbiamo cercato, attraverso la preghiera e la meditazione, di migliorare il nostro contatto cosciente con il Potere Superiore, come noi potemmo concepirlo, pregando solo di farci conoscere la sua volontà nei nostri riguardi e di darci la forza di eseguirla.

La preghiera e la meditazione sono i mezzi principali per mettersi in contatto con il Potere Superiore. Gli unici che deridono la preghiera sono quasi sempre coloro che non l’hanno sperimentata abbastanza. Per tutti gli altri gli effetti della preghiera sono un’evidenza. E per chi ha delle riserve sull’idea di Dio, c’è sempre la meditazione, o la semplice ricerca di momenti di tranquillità, in cui far emergere suggerimenti e guida dalla propria parte più sana.

12) Avendo ottenuto un risveglio spirituale, come risultato di questi passi, abbiamo cercato di trasmettere questo messaggio agli alcolisti e di mettere in pratica questi principi in tutte le nostre attività

E’ l’ultimo passo; trasmettere questo messaggio di vita e di crescita, come atto di amore libero e generoso che però ha i suoi vantaggi: permette che la persona resti sempre a contatto con i principi spirituali di AA, e continui ogni giorno la sua crescita personale.

Riferimenti

Servizi Generali Mondiali http://www.alcoholics-anonymous.org
Grande libro on line http://www.aa.org/bigbookonline
Alcolisti Anonimi Italia http://www.alcolistianonimiitalia.it/

Questo articolo fa parte di una serie: Gli altri articoli della serie sono:

Il programma in Dodici Passi degli Alcolisti Anonimi: un percorso per il recupero dall’alcolismo e da altre dipendenze
Come nascono i gruppi degli Alcolisti Anonimi
Per chi è Alcolisti Anonimi
I Dodici Passi: come il metodo degli Alcolisti Anonimi aiuta a vincere le dipendenze. I primi tre passi: l’affidarsi
Il programma dei Dodici Passi: quarto, quinto, sesto e settimo. Guardare dentro se stessi
Il programma dei Dodici Passi: ottavo, nono, decimo, undicesimo e dodicesimo. L’ammenda e il recupero
Alcol e donne
Il programma dei Dodici Passi per la dipendenza da droghe, da cibo, dal fumo, dal gioco, dallo spendere compulsivo
Vivere con un alcolista
La co-dipendenza: i gruppi di sostegno per i familiari

2 thoughts on “Il programma dei Dodici Passi: ottavo, nono, decimo, undicesimo e dodicesimo. L’ammenda e il recupero

  1. Sono Beppe e sono un’alcolista,dopo un lungo e travagliato recupero spirituale,fatto attraverso la meditazione suigli ultimi passi del nostro programma,possodire di avere riscoperto un modo nuovo di pregare,e di meditare,se prima meditavo sopratutto sulle sventure che mi capitavano di continuo, ora sono portato a meditare di più sulle gioie che la vita ogni giorno mi offre,avendo cercato di eliminare dalla mia mente tutti quei pensiri negativi che mi portavano a piangermi addosso,e a farmi sentire l’essere più sfortunato di questo mondo,naturalmente addossando tutte queste colpe al genere umano,responsabile di tutte le mie disavventure,perciò costretto a cercare un’aiuto,che naturalmente trovavo nell’alcol,giustificando cosi il mio ricorso continuo alla bottiglia,ed il mio precipitare sempre più in basso,nel profondo abisso verso il quale mi stava portando l’alcol.é ora grazie a questo risveglio spirituale che sento il desiderio di cercare di portare ad altri attraverso il dodicesimo passo il messaggio di alcolisti anonimi,nella speranza che anche altri cge sono tuttora nei tormenti dell’alcol,possano anchessi arrivare a conscere la meravigliosa famiglia degli alcolisti anonimi,e dare continuita alla diffusione del nostro messaggio di speranza,e di vita.
    Serenità a tutti Beppe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *