Chakra: centri di energia

Foto di Marianna - http://www.flickr.com/photos/greekchickie/

Foto di Marianna - http://www.flickr.com/photos/greekchickie/

Chakra: è una parola sanscrita che significa vortice o ruota. Viene usata nella tradizione orientale per denominare i centri di energia presenti sul nostro corpo.

Questi centri sono tantissimi: sette di essi, però, sono considerati i principali: il Chakra Rosso o della Radice, il Chakra Arancione, il Chakra Giallo o del Plesso Solare, il Chakra Verde o Chakra del Cuore, il Chakra Blu o Chakra della Gola, il Chakra Indaco, il Chakra Violetto o Chakra della Corona.

I chakra sono legati alla dottrina dello yoga. Grazie alla fisiologia moderna, però, l’intuizione della tradizione orientale viene riconfermata: questi sette centri corrispondono ai sette principali plessi nervosi che fuoriescono dalla spina dorsale.

Perché parlare di chakra? Innanzitutto, per far conoscere un sistema di lettura dell’energia del corpo antichissimo e molto affascinante. Ma anche perché, una volta che avremo imparato a conoscere questi centri di energia, potremo capire quando qualcuno di essi non è in equilibrio. Ciascun chakra, infatti, può essere bloccato e troppo chiuso, oppure anche troppo aperto, iperfunzionante. E invece l’equilibrio è essenziale!

A ogni chakra corrisponde un aspetto della coscienza: è come se fosse un punto di intersezione tra mente e corpo. E quindi ciascun chakra governa alcune funzioni del corpo, influenza ed è influenzato da atteggiamenti mentali, e se disarmonico può portare a determinati problemi nel fisico o nella psiche.

I chakra sono tradizionalmente divisi in chakra bassi (i primi tre, legati al corpo e all’individualità) e chakra alti (gli ultimi tre, più spirituali), uniti dal chakra del cuore che per la sua importanza e la sua posizione è considerato quello centrale. Qualcuno snobba i chakra bassi come “inferiori”, per dedicare la sua attenzione ai più alti, vissuti come più nobili. Ma è un errore: tutti i chakra sono importanti, tutti sono collegati tra loro, e tutti devono essere in equilibrio perché noi possiamo stare bene!

Al via dunque una piccola serie di post sui singoli chakra… (tratto da un articolo apparso su Confidenze, settimanale Mondadori. Si ringraziano per l’aiuto e la consulenza Rossella Panigatti, autrice del libro I sintomi parlano (TEA), e Angela Borelli, insegnante yoga all’Associazione DY&G di Milano (Via Leopardi 2, tel 02 4813455)

Questo articolo fa parte di una serie. Gli altri articoli della serie sono:

Il Primo Chakra – Il Chakra delle Radici

Il Secondo Chakra – Il Chakra delle Emozioni

Il Terzo Chakra – Il Chakra della Volontà

Il Quarto Chakra – Il Chakra del Cuore

Il Quinto Chakra – Il Chakra della Creatività e della Comunicazione

Il Sesto Chakra – Il Chakra del Terzo Occhio e della Visione

Il Settimo Chakra – Il Chakra della Corona

Meditazione per il riequilibrio dei Chakra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *