Biblioterapia: I Libri Aiutano Davvero?

Foto di Giulio Bernardi – the bbp

Prima di vedere quali sono i classici del self help, ecco alcune avvertenze sulla biblioterapia.

*

1 – La biblioterapia non può sostituire la terapia con un esperto, se hai un problema psicologico reale. In qualche caso, leggere un libro potrebbe anzi darti l’illusione di stare facendo qualcosa per il tuo problema…

Ma non è sufficiente: hai bisogno dell’aiuto di una persona competente per valutare correttamente la tua situazione, e per uscire da meccanismi di pensiero ripetitivi.

*

2 – Se la lettura non può sostituire la terapia, può però accompagnarla. Molti terapeuti “prescrivono” determinati libri, quasi fossero dei compiti a casa che il paziente può svolgere, per poi riportare al terapeuta le sue conclusioni e le sue scoperte.

*

3 – A volte la lettura di un libro può aiutarti a focalizzare il tuo disagio: allora ti convinci a chiedere aiuto, se sei titubante.

Può farti capire che il problema di cui soffri non è qualcosa di terribile di cui vergognarsi, ma un disagio comune a tante persone: in questo caso la lettura ti aiuta a chiedere aiuto più serenamente.

*

4 – La lettura può aiutarti moltissimo in tutte quelle situazioni in cui non c’è un problema psicologico reale e strutturato, ma una di quelle tante difficoltà del vivere che tutti noi dobbiamo affrontare: per esempio l’impressione di non saper farsi valere nel modo giusto, di non sapere come rapportarsi agli altri con serenità, di non sapersi orientare nelle relazioni amorose, e così via.

*

5 – I libri poi ti aiutano e ti sostengono in un cammino di consapevolezza e crescita personale: ti insegnano cose importanti, fanno risuonare in te verità che magari avevi già presentito ma cui non avevi dato spazio, ti fanno  fare nuove scoperte.

*

6 – Molti libri di self help propongono degli esercizi pratici: si tratta magari di scrivere qualcosa, oppure di elencare i motivi del tuo disagio, o i tuoi obiettivi, o di inventare una storia…  Alcuni propongono esercizi di rilassamento e di visualizzazione, o tecniche di meditazione.

Gli esercizi possono essere i più diversi. Molte persone, quando leggono questi libri, saltano questa parte pratica, convinte che sia poco importante.

Gli esercizi sono invece utilissimi per concretizzare l’apprendimento, per aiutarti a metterlo in pratica. La sola conoscenza teorica non può aiutarti molto… Ma se inizi ad agire, ecco che il miglioramento diventa realtà.

*

7 – Leggi con calma, senza fretta. Se il libro è tuo, sottolinealo con la matita. Lascia che le parole scritte risuonino dentro di te. Prenditi tempo per riflettere, per collegare i concetti esposti a ciò che vivi.

La fretta di finire il libro (magari per leggerne subito un altro e poi un altro ancora) non ti aiuta a utilizzarlo al meglio.

*

8 – Ci sono alcuni libri che ti piacciono molto per certi versi, ma non ti convincono del tutto? Fra gli psicologi circola il detto: “prendi ciò che ti serve, e lascia stare il resto”.

Non devi per forza sposare in pieno le tesi dell’autore. Impara a scegliere, a far tuoi i concetti più vicini alla tua sensibilità, a integrarli magari con altre cose già lette.

*

9 – Leggi con mente aperta e disponibile al nuovo, ma non lasciare da parte il tuo sano senso critico! Così potrai ricevere in pieno i benefici della lettura.

*

10 – Vorresti acquistare uno di questi libri, ma ti secca che il commesso della libreria pensi che tu abbia un problema? Compra su Internet. Pagherai le spese di spedizione, ma spesso otterrai sconti sul prezzo di copertina.

C’è stato qualche libro che ti ha aiutato molto? Parliamone nello spazio dei commenti!

Questo articolo fa parte di una serie. Gli altri articoli della serie sono:

Biblioterapia: I Libri Aiutano Davvero?

Biblioterapia: I Classici Del Self Help

4 thoughts on “Biblioterapia: I Libri Aiutano Davvero?

  1. Devi consigliare “Le padrone del Vapore” di Augusto Bianchi Rizzi(Marco Tropea Editore): questa si’ che e’ una lettura UTILE

  2. oh Emma! posso scriverti tutta la mia biblioteca?
    non potrei pensare di non avere sempre a portata di mano tutti i testi di Alice Miller, quelli della Norwood, …De Mello e Osho…ma anche quelli oggi introvabili come questo
    Rinascere all’Amore
    Ed. Sperling & Kupfer
    di John Bradshaw

    ti abbraccio forte, Magda

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *